Bentrovati cari amici!

Vi va di fare una colazione a stelle e strisce? 

Ho visto per la prima volta i pancake in un cartone animato della Disney. Guardare Paperino prepararli mi faceva sempre venire l’acquolina in bocca. Li cuoceva in padella, li girava e li metteva uno sopra l’altro creando la classica pila grondante di sciroppo d’acero che noi tutti conosciamo.

A base di latte, farina, uova e zucchero, il pancake è come la crèpe francese. L’unica differenza fra loro sta nello spessore. I primi sono più spessi perché vengono preparati con l’aggiunta di agenti lievitanti.

INGREDIENTI per circa 5/6 pancakes:

  • 150 g. farina 00
  • 200 g. latte intero a temperatura ambiente
  • 20 g. burro fuso
  • 1 uovo medio a temperatura ambiente
  • 25 g. zucchero
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • un pizzico di sale

PROCEDIMENTO:

  1. Mettete insieme tutti gli ingredienti secchi: In una ciotola capiente setacciate la farina e il lievito e aggiungete anche lo zucchero e il pizzico di sale.
  2. In un’altra ciotola rompete l’ uovo e sbattetelo insieme al latte ed al burro fuso.
  3. Versate gli ingredienti liquidi nella ciotola dei secchi e amalgamate bene con una frusta fino a togliere tutti i grumi.
  4. Mettete sul gas regolato al minimo una padella antiaderente (Se non lo è vi consiglio di  ungerla con un po’ di carta imbevuta di olio). Versate un mestolo di pastella al centro della padella.
  5. Quando vedrete apparire le prime bollicine in superficie, girate il pancake dall’altro lato e lasciatelo cuocere circa 2-3 minuti.
  6. Sovrapponete tutti i pancake e decorate a piacere.

NOTE:

Se al mattino siete sempre di corsa, potete preparare la pastella dei pancake anche la sera prima e  conservarla in frigo. Il risultato sarà anche migliore.

I pancake già fatti si conservano in frigo dentro un contenitore ermetico per circa 2-3 giorni, ma il loro sapore cambia, quindi ve lo sconsiglio.

Per decorarli potete sbizzarrirvi all’infinito: frutta, creme spalmabili, marmellate….

Se vi è piaciuto questo articolo lasciatemi cliccate su condividi oppure venite a visitare le mie pagine social, mi trovate su Facebook come Golosinda o su Instagram come Golosinda.it

Per qualsiasi cosa potete lasciarmi anche un commento qui sul blog sotto le fotografie del procedimento.

step 1
step 2
step 3
La pastella è pronta
step 4/5
step 5
step 5
step 5/6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.