MUFFIN AI MIRTILLI

La scorsa settimana l’ho passata a sperimentare i Muffin, i piccoli dolcetti made in USA conosciuti in tutto il mondo.

La ricetta che vi propongo oggi è tratta dal libro American Bakery di Laurel Evans.

Se come me avete la passione dei dolci, dovete assolutamente acquistare questo libro veramente interessante! 😉

La ricetta prevede l’impiego del latticello (Buttermilk) un prodotto che non è facilmente reperibile qui in Italia, ma la buona notizia è che il libro propone un surrogato di facilissima preparazione a base di latte scremato, yogurt magro e succo di limone! Una volta miscelati questi ingredienti, il gioco è fatto! Avrete il vostro buttermilk homemade che vi servirà anche per preparare altri dolci americani come per esempio i pancakes originali!

INGREDIENTI per circa 8/9 muffin:

  • 150 g. di mirtilli freschi
  • 150 g. di farina 00
  • 75 g. di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 45 g. di burro fuso tiepido
  • 1 uovo medio
  • 60 g di yogurt magro
  • 60 g. di latte scremato
  • mezzo cucchiaino di succo di limone.
  • zucchero a velo a piacere

PROCEDIMENTO:

  1. Preparate il latticello mescolando lo yogurt, il latte e il succo di limone. Lasciatelo riposare per almeno 10 minuti.
  2. Mescolate i mirtilli con un cucchiaio di farina e metteteli da una parte.
  3. In una ciotola setacciate la farina restante, lo zucchero, il sale, la vanillina e il lievito.
  4. In un’altra ciotola lavorate il burro fuso, l’uovo e il latticello.
  5. Aggiungete il composto liquido alle farine, mescolando poco, fino ad ottenere un impasto ancora grumoso.
  6. Unite i mirtilli delicatamente senza sbattere.
  7. Imburrate gli stampini per muffin oppure rivestiteli con i pirottini di carta.
  8. Riempite gli stampini con l’aiuto di un cucchiaio fino a due terzi della loro altezza, oppure fino al bordo, se volete dei muffin di grandi dimensioni.
  9. Mettete a cuocere i muffin in forno preriscaldato a 200° per 20 minuti o finché non saranno ben dorati in superficie. (Io faccio sempre la prova dello stecchino).
  10. Sfornate i muffin e metteteli a raffreddare su una gratella.

NOTE:

Potete sostituire la stessa grammatura dei mirtilli con altri frutti di bosco, anche surgelati. Le modalità di preparazione sono le stesse!

I muffin si conservano per 3/4 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Si possono anche congelare e se per esempio volete mangiarli per colazione, vi basta tirarli fuori dal freezer la sera prima. 😉

Fatemi sapere se vi sono piaciuti i Muffin ai mirtilli! Lasciatemi un commento qui sotto dopo le foto della ricetta.

Prepara la mia ricetta e fotografala! Seguimi su Instagram @golosinda.it

condividi la foto con l’hashtag #golosindait sarai il protagonista delle mie stories!

step 1,2,3
step 4
step 5
step 6
step 7/8
step 9

Articoli consigliati

6 commenti

  1. Nice post. I learn something new and challenging
    on sites I stumbleupon on a daily basis. It’s always interesting to read content from other authors and use a little something from their web sites.

  2. Good day I am so happy I found your blog, I really found you
    by accident, while I was looking on Digg for something
    else, Nonetheless I am here now and would just like to
    say thanks for a marvelous post and a all round interesting blog (I also love the theme/design),
    I don’t have time to browse it all at the moment but I have book-marked it and
    also added your RSS feeds, so when I have
    time I will be back to read much more, Please do keep up the superb b.

    1. Thank you so much, I’m glad to reed your beautiful words!

  3. Wonderful blog! I found it while browsing on Yahoo News.
    Do you have any suggestions on how to get listed in Yahoo News?
    I’ve been trying for a while but I never seem to get there!

    Appreciate it

  4. I every time spent my half an hour to read this webpage’s articles daily
    along with a cup of coffee.

    1. oh very well, enjoy your coffee!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.